Ricerca Avanzata

€ 0 a € 5.000

Altre opzioni di ricerca
abbiamo trovato 0 risultati
Risultati della ricerca

Isole minori della Sardegna: Mal di Ventre

Postato da Olga on 2 novembre 2017
| 0

L’isola di Malu Entu

Una delle isole minori della Sardegna è l’isola Malu Entu. Il nome Mal di Ventre è stato dato dai piemontesi durante il regno di Savoia, fraintendendo il nome vero, “Malu entu “che vuol dire vento cattivo. Il motivo di questo nome è dato dai mutevoli e repentini cambiamenti delle condizioni meteorologiche, influenzate tanto dal vento dominante di maestrale tanto dalle brezze termiche determinate dalla relativa vicinanza alla Sardegna.

Posizione e formazione geologica di Mal di Ventre

Questa piccola isola è ubicata di fronte alle coste del Sinis, ha una formazione geologica particolare. E infatti interamente formata da granito emerso nel periodo Paleozoico, insieme alle placche del nord Sardegna, della Corsica.

Il granito in cui è composta l’isola dona colori  particolari alle spiagge e al mare, e ha contribuito alla formazione della sabbia di quarzo di Is Aruttas e Mari Ermi. L’azione del mare sulla piattaforma granitica ha grattato via i quarzi ivi contenuti, in milioni di anni, portandoli attraverso le correnti nelle spiagge antistanti.

La costa orientale che si rivolge alla Sardegna si presenta per lo più sabbiosa, con alcune piccole cale che facilitano l’approdo. La costa occidentale invece si presenta relativamente alta e rocciosa e non offre approdi sicuri essendo esposta al vento di maestrale, che in questa parte dell’isola soffia particolarmente intenso. I fondali del mare intorno all’isola si presentano rocciosi.

Cosa offre

Essendo parte dell’Area marina protetta del Sinis offre agli amanti dello snorkeling, fondali ricchi di pesce e flora marina, e si possono trovare punti particolarmente profondi fino a 200 metri a pochi passi dalla terra ferma.

Intorno all’isola sono presenti  numerosissimi relitti, di diversi periodo storici, la più importante scoperta è stata fatta alcuni anni fa, una nave romana piena di lingotti di piombo, adesso conservati nel museo di Cabras e Oristano.

Un piccolo segreto per amanti dello snorkeling: nel terzo scoglio, si trova sotto il mare a circa 15 metri un relitto del 1800, visibile anche dalla superficie dell’acqua, sicuramente emozionante.

Una curiosità in più

L’Isola di Mal di Ventre finì all’attenzione della cronaca soprattutto durante il processo per il presunto “complotto separatista” svoltosi agli inizi degli anni ottanta del XX secolo, che avrebbe visto implicati diversi attivisti di movimenti indipendentisti sardi e che, a detta di alcune ricostruzioni, fu una macchinazione dei servizi segreti italiani per screditare il vento sardista allora sorto. l’isola sarebbe stata prescelta, secondo l’accusa, quale luogo dal quale gli insorti avrebbero comunicato al mondo mediante potenti apparati radioamatoriali la nascita della Repubblica Socialista di Sardegna.

Alcuni anni fa, l’isola fa parlare di se’ per il movimento separatista di Doddore Meloni, il quale seguendo la precedente tradizione politica, la proclamò “Repubblica della Sardegna”, con una propria costituzione, moneta e parlamento. Tale movimento si dissolse dopo pochi anni.

Oggi l’isola è visitabile con le escursioni giornaliere in barca, con partenze da Putzu Idu e Mari Ermi.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

  • Ricerca Avanzata

    € 0 a € 5.000

    Altre opzioni di ricerca
  • traghettilines

Confronta Annunci