fare clic per attivare lo zoom
Searching...
Nessun risultato trovato
apri mappa
Vedi Roadmap Satellite Hybrid Terrain La mia posizione schermo intero Precedente Prossimo
Ricerca Avanzata

€ 0 a € 5.000

Altre opzioni di ricerca
Abbiamo trovato 0 risultati. View results
Ricerca Avanzata

€ 0 a € 5.000

Altre opzioni di ricerca
abbiamo trovato 0 risultati
Risultati della ricerca

10 luoghi da non perdere nel Sinis

Postato da Affitti Ovest Sardegna on 4 marzo 2016
| 0

10 luoghi da non perdere nel Sinis

Tappe da visitare assolutamente

Carissimi amici,
oggi vogliamo condividere con voi i tesori della meravigliosa terra del Sinis. Vi porteremo in un viaggio breve, che vi darà la possibilità di apprezzare di più questa parte della Costa Ovest della Sardegna.

1. La Spiaggia di Is Aruttas

La prima tappa dove vi vogliamo portare è Is Aruttas. Famosa per i suoi chicchi di quarzo bianchissimi, formati grazie all’azione del mare in milioni di anni. Un piccolo segreto: il momento migliore per visitarla è nelle mattine senza vento. Il mare assume colori spettacolari e cambia sfumature man mano che ci si avvicina al tramonto.

2. Monte Prama

Un’altro stop da non perdere è il Monte Prama o Monti prama in sardo. Qui sono stati scoperti i famosi “giganti”; enormi statue in arenaria, raffiguranti guerrieri o personaggi misteriosi dell’epoca nuragica (periodo del bronzo). Inoltre vi consigliamo di visitare il Museo di Cabras, dove potete ammirare una parte di queste recenti scoperte archeologiche. Oggi il Sinis é considerato la zona più importante del Mediterraneo in fatto di archeologia.

3. La Penisola del Sinis

Ed ecco a voi il luogo più affascinante della Costa Ovest – la penisola del Sinis. Curiosi di sapere il perché?

Iniziate l’esplorazione della zona con una passeggiata. Sarete colpiti dagli aromi della vegetazione mediterranea scaldata dal sole: mirto, assenzio e timo fanno da padroni. Davanti ai vostri occhi appariranno, divisi da una stretta striscia di terra, due mari: uno calmo e uno mosso. Se siete fortunati, potrete incontrare i delfini che passano di fronte alle antiche rovine della città fenicia di Tharros.

4. La Chiesa di San Giovanni di Sinis

La Chiesa di San Giovanni di Sinis, è un raro esempio di arte paleocristiana, 490 d.c., con ristrutturazioni successive medioevali. Colpisce di questa chiesa la semplicità della costruzione e nello stesso tempo la forza e l’energia che traspare dall’architettura.

5. L’antica città di Tharros

Tharros, la citta’ fenicia-punica, successivamente conquistata dai romani. Si possono vedere i resti del porto antico sotto il mare. La zona è un museo a cielo aperto. L’area può essere esplorata anche con le visite guidate. Durante l’estate propone eventi artistici nella suggestiva atmosfera della città antica.

6. Località Putzu Idu

Per chi ama la piscina naturale e la comodità dei servizi vicini per tutta la famiglia, non c’é un luogo più adatto di Putzu Idu. Indicata anche per gli sportivi, i surfisti in particolare. La zona di Capo Mannu, infatti, è considerata una delle aree più importanti per il surf internazionale.
Spettacolo dei fenicotteri rosa vi aspetta nella laguna antistante la spiaggia.

7. Is Arenas

Incanto naturale della pineta di Is Arenas, il cui significato è “le sabbie”. Infatti, una volta era un deserto gigantesco. Negli anni 60′ è stato piantumato a pini marittimi e piante mediterranee e si è trasformata in una fantastica pineta di circa 800 ettari.
Godetevela al tramonto, magari facendo una passeggiata a cavallo fino alla spiaggia.

8. S’Archittu

S’Archittu è un paesaggio collinare che si trova nel nord del Sinis. Gli scenari cambiano da sabbiosi a rocciosi. In questa zona si trovano grotte, calette, colline, fiumi e foreste. Il mare, incorniciato dal bianco del tufo millenario, sorprende con i suoi colori.

9. Montiferru

Tappa obbligatoria della Costa oristanese è il Montiferru, il monte che domina tutta la zona. Fate il pieno di energia alle fonti di San Leonardo e nella foresta di Sant’Antonio. Santu Lussurgiu e le sue cascate un’altro luogo ricco di emozioni.

10. Località Torre Grande

Torre Grande è la località balneare più vicina a Oristano, considerata “Bandiera blu” per i servizi e la qualità del mare. Da segnalare la Torre Spagnola del 1500, ancora in funzione come faro e il porticciolo turistico funzionante per chi arriva dal mare. Torre Grande possiede una delle pochissime passeggiate con lungo mare in Sardegna: mercato serale, giostre per bambini, discoteche e numerosi intrattenimenti.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

  • Ricerca Avanzata

    € 0 a € 5.000

    Altre opzioni di ricerca
  • traghettilines

Confronta Annunci